Ecomuseo delle Erbe Palustri - Ceas - Unione della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home  / Proposte didatt...  / Ecomuseo delle Erbe Palustri  

Ecomuseo delle Erbe Palustri

 
Ecomuseo-delle-Erbe-Palustri
 

Scopri l'offerta formativa dell'Ecomuseo

Villanova di Bagnacavallo , situata lungo l'argine sinistro del fiume Lamone, anticamente faceva parte di un complesso sistema territoriale di corsi d'acqua e zone umide.  I primi abitanti di quei luoghi sfruttarono le modeste risorse che l'ambiente offriva loro, avviando la raccolta e la lavorazione di erbe spontanee con le quali realizzare varie tipologie di manufatti. Nel corso degli anni questa originale forma di artigianato si è sviluppata fino a divenire, tra Otto e Novecento, una delle principali imprese economiche della zona.

L'Ecomuseo delle Erbe Palustri  conserva memoria di quel saper-fare e di quella stagione produttiva e documenta il contesto ambientale ed economico in cui il paese viveva. Il percorso museale si snoda tra ricostruzione di ambienti, supporti multimediali e testimonianze della vita e del lavoro di quella comunità.

L'Ecomuseo è parte dei Musei Civici del Comune di Bagnacavallo e la gestione è affidata all'Associazione Culturale Civiltà delle Erbe Palustri.

 

SEZIONI ESPOSITIVE

Le sezioni espositive dell'Ecomuseo sono distribuite su quattro piani e così suddivise:

  • sala didattica con video introduttivo alla storia del territorio e di Villanova di Bagnacavallo;
  • touchscreen con antiche mappe del territorio;
  • sala immersiva con maxi schermo in cui rivivere l’ambiente di valle del Parco del Delta del Po;
  • cicli produttivi delle cinque erbe impiegate a Villanova (stiancia, giunco, carice, canna, giunco pungente), i cui manufatti costituiscono la raccolta di intrecci più ricca d'Europa, e sezione del legno nostrano (salice e pioppo);
  • sezione dedicata alle costruzioni in canna palustre e al suo utilizzo moderno in bioedilizia;
  • sezione sui giochi di una volta costruiti con materiali naturali e di recupero;
  • testimonianze del mondo della valle e della comunità villanovese;
  • ricostruzione ambientale della “casa laboratorio”, cucina e luogo di lavoro dove gli artigiani del “Cantiere Aperto”, durante le visite guidate, presentano dal vivo le antiche tecniche di lavorazione dell'erba di valle;
  • Etnoparco “Villanova delle Capanne” sezione didattica all’aperto con ricostruzione di alcune tipologie di capanni romagnoli, stagno con cavana e germani reali, orto-giardino dei fiori prestati e degli odori dimenticati.

 

SERVIZI

  • Biglietteria: ingresso € 2,00  
  • Servizio caffetteria
  • Sala conviviale per pranzo al sacco o pranzo a km zero (su prenotazione per scolaresche e comitive)
  • Accessi facilitati per diversamente abili
  • Servizio navetta gratuito dalla stazione di Bagnacavallo (su prenotazione per scolaresche*)

*si raccomanda di prenotare con largo anticipo per verificare la disponibilità nella data di visita

 

INFORMAZIONI UTILI

I costi e le proposte didattiche vengono adattati ai tempi di permanenza e alle richieste della scuola.

In base ai tempi di permanenza al museo, si possono abbinare fino a 2 proposte didattiche.

Si realizzano progetti di continuità didattica.

 

ORARI DI APERTURA

da martedì a venerdì: ore 9-13;

sabato: ore 9-13 e 15-18; domenica ore 10-13 e 15-18

chiuso lunedì

Aperto tutti i giorni su prenotazione per scuole, gruppi, visite guidate e laboratori.

 

INFO E PRENOTAZIONI

Ecomuseo delle Erbe Palustri

Via Ungaretti 1 - 48012 Villanova di Bagnacavallo (RA)

tel. 0545.47122 / fax 0545.47950

www.ecomuseoerbepalustri.it / www.erbepalustri.it

erbepalustri@comune.bagnacavallo.ra.it / erbepalustri.associazione@gmail.com