Ecomuseo delle Erbe Palustri - Ceas - Unione della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home  / Proposte didatt...  / Ecomuseo delle Erbe Palustri  

Ecomuseo delle Erbe Palustri

 
Ecomuseo-delle-Erbe-Palustri
 

Scopri l'offerta formativa dell'Ecomuseo

 

L’Ecomuseo delle Erbe Palustri ha iniziato la sua attività nel 1985 attraverso la ricerca e il recupero delle antiche tecniche della lavorazione delle erbe palustri del paese di “Villanova delle Capanne”, comunità di raccoglitori creativi. Il fine del museo è salvaguardare e documentare un bagaglio di capacità e valori legati alla vita vissuta tra terra e valle.

Da sempre porta avanti politiche rivolte a una società educante nei confronti del concetto di sostenibilità, di economia razionale dell’uso delle risorse e del patrimonio comune ereditario, avvalendosi della cultura del territorio, non come semplice esercizio della memoria ma come materia viva didattica, formativa e adeguata per progetti di intercultura, educazione ambientale e solidarietà tra le generazioni.

Il 12 maggio 2013 è stata inaugurata, in via Ungaretti 1 a Villanova di Bagnacavallo, la nuova sede ecomuseale che ospita una raccolta unica al mondo con 2500 reperti inseriti in un percorso che ricostruisce il ciclo produttivo delle cinque erbe primarie (canna, stiancia, carice, giunco, giunco pungente) e del legno nostrano (pioppo, salice).

L’importanza e l’unicità di questo museo “vivo” si basano sull’attività che gli ultimi detentori dell’arte dell’intreccio dell’erba di valle portano avanti per progetti partecipati e percorsi didattici, rivolti alle scuole e al turismo consapevole, con laboratori e scambi culturali a livello nazionale e internazionale. L’ecomuseo propone interessanti percorsi di educazione ambientale con i progetti INFEAS e con l’adesione alla Vetrina della Sostenibilità della Regione Emilia-Romagna, quale sede operativa del CEAS dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

 

Apertura :

Aperto tutto l’anno

Martedì - Venerdì: ore 9-12; Sabato: ore 9-12 e 15 –18; Domenica ore 10-18

Aperto tutti i giorni su prenotazione per scuole e gruppi per visite guidate e laboratori

 

Per info e prenotazioni: Tel. 0545-47122; fax 0545-47950

barangani@racine.ra.it / erbepalustri@comune.bagnacavallo.ra.it

 

Note:

  • La nuova sede museale è attrezzata di supporti multimediali (touch screen delle antiche mappe del territorio e dei racconti della borgata; filmati introduttivi alla storia del territorio e di Villanova di Bagnacavallo, sala immersiva con maxi schermo in cui rivivere l’ambiente di valle del Parco del Delta del Po, racconto audio della Rotta di Ammonite del Fiume Lamone e delle bonifiche),
  • Sezioni espositive dei cicli produttivi delle cinque erbe impiegate a Villanova (stiancia, giunco, carice, canna giunco pungente) i cui manufatti costituiscono la raccolta di intrecci più ricca d'Europa e sezione del legno nostrano (salice e pioppo)
  • Sezione dedicata al moderno uso della canna palustre nella bio-edilizia.
  • Collezione di giochi di una volta (inizio Novecento e anni '50) e giochi costruiti con materiale di recupero.
  • Testimonianze del mondo della valle e della comunità villanovese, definibile come la comunità dei “raccoglitori creativi”.
  • Ricostruzione ambientale di una camera di casa, cucina e luogo di lavoro dove gli artigiani del “Cantiere Aperto”, per le visite guidate, presentano dal vivo le antiche tecniche di lavorazione dell'erba di valle.
  • Sezione di didattica all’aperto (Etnoparco ) con stagno, capanni, siepi e strutture di salice vivo.
  • Servizio caffetteria e Sala Ristoro con possibilità di pranzo al sacco o pranzo chilometro zero su prenotazione per scolaresche e comitive.
  • Servizio Navetta gratuito per scolaresche che giungono alla stazione di Bagnacavallo.
  • Superamento delle barriere architettoniche (è presente un ascensore che serve quattro piani e vi sono rampe di accesso per i disabili).

 

Informazioni utili:

  • I progetti didattici vengono adattati ai tempi e alle richieste della scuola. Per la scuola dell’infanzia si adattano i programmi anche ad un’ora sola.
  • Si realizzano progetti di continuità didattica, escursioni e pacchetti turistici.

 

OFFERTA DIDATTICA